Chiamaci: 0862.368683
  • S. Maria di Collemaggio
  • Isernia
  • Campobasso
  • Pescara
  • Avezzano Castello Orsini Colonna

Programma Regionale di Trapianto di Cuore

Per il Programma Regionale di Trapianto di Cuore è attiva la Clinica Cardiochirurgica dell'Ospedale S. Camillo de Lellis di Chieti, diretta dal Prof. Gabriele Di Giammarco

Lista d'attesa per trapianto cuore
Questa lista è gestita dal CRT che riceve dal centro Trapianti di cuore di Chieti una scheda cartacea contenente i dati anagrafici e clinici necessari all'inserimento in lista d'attesa, come pure l'eventuale sospensione o uscita di lista. Al momento in cui si rende disponibile un organo, o per donazione proveniente da Abruzzo e Molise, o per offerte dal altre regioni appartenenti all'OCST, viene allertato il Centro Trapianti di Chieti che, se ritiene l'organo idoneo per un proprio ricevente, comunica al nostro Centro il nome del paziente in lista selezionato per il trapianto.

Pazienti iscritti alla lista d'attesa
Alla data del 31/12/2006 risultano iscritti alla lista d'attesa per trapianto di cuore del CRT Abruzzo-Molise 12 pazienti, di cui 9 abruzzesi, 1 proveniente dal Molise, dal Lazio, 1 dalla Campania.

Allocazione degli organi
Cuori disponibili in regione vengono, come da regolamento, offerti in prima istanza al centro trapianto di cuore di Chieti e, solo in caso di non accettazione da parte del centro, vengono offerti, tramite il CIR OCST, ai centri trapianto di altre regioni.

Criteri di Assegnazione

  1. Compatibilità di gruppo sanguigno
  2. Compatibilità parametri morfo-somatici (BSA in particolare)
  3. Condizioni cliniche
  4. Tempo di permanenza in lista

Programma Regionale Trapianto di Rene

Per il Programma Regionale di Trapianto di Rene è attiva l'Unità Operativa Trapianti dell'Ospedale S. Salvatore di L'Aquila, diretta dal prof. Antonio Famulari.

Indicazioni al trapianto di rene
I pazienti affetti da insufficienza renale irreversibile sottoposti a programmi di dialisi (emodialisi o dialisi peritoneale).
Il trapianto renale rappresenta una concreta alternativa terapeutica che presenta innegabili vantaggi rispetto alla dialisi, soprattutto in termini di qualità di vita dei pazienti.
Sono iscritti nella Lista Regionale per il Trapianto di Rene i pazienti proposti dal Nefrologo curante di un Centro Dialisi e giudicati idonei dal Centro di Trapianto di L'Aquila

Controindicazioni al trapianto renale
Nonostante i progressi compiuti, il trapianto renale comporta comunque una quota di rischio legata all'intervento e alla terapia immunosoppressiva necessaria per evitare il rigetto dell'organo. Pertanto, nella valutazione complessiva del rapporto rischio/beneficio individuale ed in considerazione del fatto che non si tratta di un trapianto salva-vita, è necessario escludere alcune condizioni:

  • Età > 65 anni (controindicazione relativa)
  • Neoplasia in atto o pregressa trattata/eradicata da meno di 5 anni
  • Sieropositività per HIV
  • HCV RNA-PCR positivo
  • Insufficienza cardiaca di grado medio - severo
  • Insufficienza respiratoria di grado medio - severo
  • Malattia epatica progressiva
  • Malattia vascolare coronaria, cerebrale e/o periferica non trattata
  • Anomalie congenite complesse dell'apparato urogenitale
  • Infezioni croniche refrattarie al trattamento
  • Disordini emocoagulativi persistenti
  • Etilismo, tossicodipendenza
  • Ritardo psichico in contesto sociale sfavorevole

 

Accesso alla lista di attesa
Il Centro Regionale per i Trapianti Regione Abruzzo-Regione Molise gestisce la Lista di Attesa per il Trapianto di Rene che afferisce al Centro Trapianti di L'Aquila. Come indicato nelle attuali Linee Guida, ogni paziente può essere iscritto al massimo in 2-3 centri sul territorio nazionale, a seconda del tasso di donazione della propria regione (2 per i pazienti abruzzesi e molisani).